:::: MENU ::::
Browsing posts in: web & hype

fenomenologia di Twitter vol.1

da uno scritto che ho trafugato a @crilearebe….

Dall’autrice di “1001 modi per imparanoiare il prossimo” e “difendersi con il vaffanculo” il nuovo attesissimo manuale di auto-aiuto:
“ho più di 30 anni, ho comprato un iphone: e ora? – diventare marpioni su twitter”
1) iscriversi a twitter
È consigliato usare il proprio nome o uno inventato ma che suoni reale: ciò ti consentirà di avere una certa credibilità e non passare per il maniaco che vorresti essere ma che riuscirai ad essere solo qui.
2) scegli una profile pic che ti rappresenti.
Se sei bruttino (e in genere lo sei) scegli la foto di quella vacanza del ’92 in cui Stefania (la tua ex, quella puttana) ti ha preso di 3/4 sotto la palma all’imbrunire che neanche sembra che eravate a Civitanova Marche. Oppure scegli una foto relativa ai tuoi variegati interessi: auto, motociclette, calcio, film d’azione (no, la figa non puoi usarla come profile pic, sei qui per conquistare donne, ragiona).
3) Incomincia a cercare donne.
basta scrivere nomi femminili nella casella “search”. Queste donne ti condurranno ad altre donne, tu seguile tutte. Tutte senza distinzione, senza un vero motivo, seguile sempre, tutte. La perseveranza è l’unica arma che hai.
4) Il tuo primo tweet
Mantieni un profilo basso per non sembrare invasivo, potrebbe essere una cosa semplice, tipo: “ciao a tutte, ma anche a tutti va :-P” (mi raccomando la faccina, è il tuo marchio di fabbrica).
Dopodiché sarai esentato dallo scrivere un tuo tweet originale per almeno 15 giorni, trascorsi i quali potrai azzardare un “ufff che caldo/freddo che noia/mal di testa pausa caffè/pranzo/sigaretta”.
Nel corso di questi 15 giorni dovrai solo essere molto attento a replicare qualunque, e quando dico qualunque intendo ogni, tweet delle tue belle. Forse un esempio riuscirà a chiarirti meglio il lavoro da svolgere:
lei: brrrr che freddo
tu: ci verrei io a scaldarti eheheheh :-P
lei: uffi sono triste
tu: ehy cosa c’è? Che ti succede? :-(
lei cambia foto profilo
tu: bellissima la tua nuova foto!  (anche se sembra un boiler con le orecchie)
lei posta una foto del suo nuovo acquisto (scarpe, borsa, scimitarra di hello kitty)
tu: abbiamo fatto acquisti eh? :-P
lei: mi sono tagliata i capelli!
Tu: foto! Please!
(in appendice troverai altri modelli di tweet)
Ricorda! faccette e risatine sono il tuo marchio di fabbrica, inseriscile sempre alla fine del tuo tweet.
5) saluti
Non appena una delle tue lei compare nella timeline devi salutarla, inoltre, devi sempre augurare la buonanotte e chiedere come va, devi essere presente il più possibile, non importa se ciò significherà perdere il lavoro, la fidanzata immaginaria, il rispetto di te stesso, l’amore dei tuoi genitori.
6) retweet
La scrittura non è il tuo forte, ma non devi preoccupartene (d’altronde quando mai lo hai fatto?), esiste il tasto retweet. Segui anche qualche maschio che abbia qualcosa da dire e che lo dica bene e che sia possibilmente anche poetico, non appena leggi un suo tweet che riesci a comprendere e che ti sembra possa essere associato all’idea di sensibilità, retwittalo e commentalo.
Naturale epilogo: quando una lei ti inserirà in una lista, quando una lei ti menzionerà in un tweet di buongiorno/buonasera/buonanotte collettivo, quando una lei ti farà un insensato FF bene! Sei ufficialmente un marpione di twitter! Ora puoi farti verificare l’account e andare cortesemente a’ffanculo.

post di Gas

pensatore, sbevazzone, illuso, lussurioso.




AMICI DI EMULE ADUNANZA RISOLVERO’ I VOSTRI PROBLEMI COI SERVER

Cavi cavissimi,

utenti di fastweb che amate il peer to peer, se ultimamente avete avuto dei problemi di rallentamento o di reperibilita’ durante le vostre ricerche, aggiornate i server mediante questi indirizzi e poi diteci come vi trovate:

http://upd.emule-security.net/server.met
http://peerates.net/servers.php
http://gruk.org/list.php

Buone ricerche, e vi ricordiamo che il circuito p2p non è stato inventato per togliere il pane ai musicisti, quindi non scaricate illegalmente musiche protette da copyright e andate a comprarvi 2 o 3 dischi originali all’anno, barboni.

simpatici guasconi !

post di Gas

pensatore, sbevazzone, illuso, lussurioso.







giant tomatoes !

Come ben sapete io ed Henry siamo degli avanguardisti, come avenguardisti riceviamo spam che la gente normale non riceve, l’immagine che vedete in questo post e’ un esempio degli spam particolari che riceviamo: pomodori giganti ! enlarge your penis e’ uno spam regolare, viagra e cialis sono all’ordine del giorno, ma dei pomodori giganti, fino a qualche giorno fa’ non ne avevo mai sentito parlare; nel soggetto della mail uno sloga che dagli anni 70 non sentivo piu’: as seen on TV !

E’ sicuramente una proposta allettante per i redneck americani ma mi chiedo chi in centro a Milano possa essere attratto dall’idea di avere una pianta di pomodori giganti… infatti l’indirizzo del produttore di queste sementi è il seguente: dmt -224 Datura street, Suite 1300 West Palm Beach, FL 33401

Datura street, indirizzo particolarmente weird ! ed ora, una notizie weird da Napoli: Metrò, installati i wc con l’«antifurto»
L’ad De Luca: «Finti idraulici li rubavano». I nuovi gabinetti sono un monoblocco d’acciaio. Costo: 1 milione

Il wc d’acciaio della metropolitana

NAPOLI — C’erano una volta i finti camerieri, e i conti del ristorante pagati due volte. Ora ci sono i finti idraulici, e a pagare due volte (se non di più) è Metronapoli. Due giorni fa, la società partecipata che gestisce il trasporto pubblico in funicolare e metro ha inaugurato, assieme ai nuovi «totem » Infopoint che forniscono informazioni a turisti e cittadini con grandi monitor touch-screen, una serie di nuove toilette monoblocco in acciaio. Un milione di euro la spesa per montare i nuovi bagni in tutte le stazioni della linea 1 (tranne che a Materdei) e nelle stazioni della funicolare di Chiaia «Parco Margherita» e «Cimarosa », in quella della funicolare centrale «Piazzetta Duca d’Aosta », e in quella della funicolare di Montesanto «Morghen». I nuovi bagni sono a pagamento: per servirsene bisogna inserire 20 centesimi nell’apposita feritoia, e attendere che la pesante porta d’acciaio — simile a quella di un caveau — si apra automaticamente.

Le «toilette di massima sicurezza» sono autopulenti, autoigienizzanti, riservatissime, tutto sommato economiche, e soprattutto non si possono rubare. Rubare le tazze dei water, esatto, a Napoli succede anche questo. E’ lo stesso amministratore delegato di Metronapoli, Filippo De Luca, a raccontare che in diverse occasioni, persone vestite da idraulico si sono introdotte nei bagni delle stazioni per asportare lavabi e water. «Abbiamo installato dei bagni d’acciaio monoblocco: se riescono a rubarli anche così, davvero non ho altre risorse per impedirlo », sospira l’ad di Metronapoli con l’ironia garbata che gli è propria, sorprendendosi positivamente del fatto che nessuno, tra i giornalisti presenti all’inaugurazione, abbia storto il naso davanti ai nuovi wc a pagamento. Forse che 20 centesimi sono una cifra accettabile, davanti alla prospettiva di usare una toilette pulita e con la porta d’acciaio? Oppure con la globalizzazione ci si è accorti che altrove quella di versare una piccola cifra per avere una toilette pulita è una consuetudine ben accettata? Ironia a parte, adesso i finti idraulici dovranno versare 20 centesimi per entrare in bagno, fare i conti con i nordici water d’acciaio, fare i conti soprattutto nelle proprie tasche. Nel senso: varrà la pena di inscenare una specie Ocean’s Eleven per rubare un lavabo che somiglia a una ciotola d’acciaio, e un water che non lo rivendi neanche al mercato delle pulci? E’ vero, non si può mai dire. L’azienda, però, ce la sta mettendo tutta.

post di Gas

pensatore, sbevazzone, illuso, lussurioso.


Pagine:12345