:::: MENU ::::
Browsing posts in: weird news

5 FOLLI ONLINE: una parziale lista di casi a portata di click.

“La società moderna si concede il lusso di tollerare che tutti dicano ciò che vogliono perché oggi, di fondo, tutti pensano allo stesso modo.”

Nicolás Gómez Dávila

 

visto che tutti possono (o devono?) dire qualcosa, anche i pazzi hanno dei profili sparsi qua e la su varie piattaforme. Non mi sto riferendo ai pazzi tipo “sono una tipa solare un po’ pazza” ma a quelli che manifestano disturbi mentali attraverso l’uso di questo famoso internet.

Non mi sto riferendo neanche alle parafilie o ad altre deviazioni simili, un po’ perchè le infiltrazioni di soluzioni saline non sono più “à la page” e un po’ perchè sarebbe troppo semplice; mi riferisco invece a casi di medicina tipici dei primi del ‘900, quelli sui quali il vecchio Sigmund avrebbe indugiato un capitolo intero.

Certo c’è il rischio che alcune pagine siano dei falsi, ma come è noto “la realtà supera sempre la fantasia perchè al contrario di essa non necessita di essere verosimile” (cit.)

Ecco quindi chi vi consigliamo di invitare a cena se siete annoiati, qui ci sono solo piccoli esempi di sterminate produzioni, avete quindi molto materiale se siete curiosi, questo è solo un bignami

1) Ci sono voluti un po di anni, diciamo una decina, ma da quando X-Files ci ha presentato i Pistoleri Solitari siamo pieni di cospirazionisti, boicottari, scie chimiche etc, ma questo caso è diverso, qui si va ben oltre, si tratta di un’ “artista fascista” che ha le idee molto chiare sui seguenti temi: massoneria, marche di automobili, mafia e prostitute. Un mix esplosivo. Lei si chiama (o si fa chiamare) Marani. Ecco il suo Blog: https://titolgodalmondo.wordpress.com

2) Agli albori dello stalking solo certi personaggi all’apice del successo erano perseguitati, negli anni ’90 FatBoySlim per esempio; oggi invece tutti dicono di essere spiati e perseguitati, è diventata una prassi da persone comuni (sfortunate). Per quanto riguarda questo nostro secondo caso andiamo ancora una volta oltre: il gang stalking. Qualcuno ha le chiavi in mano? Qualcuno ti cammina vicino con dei tacchi? Vicino a casa tua c’è una casa in ristrutturazione? Stai attento, si tratta di gang stalking. Ce lo spiega in varie ore di filmati Fancesca Valerio Invernizzi, per esempio questo qui sotto ma chiaramente vi consigliamo tutta la sua produzione per approfondire l’argomento.

 

3) La religione è il paravento per sbroccare che si trova più facilmente, si da’ il caso che ci sia (spero solo negli Stati Uniti) un’associazione che si chiama NGG la cui missione è, attraverso l’uso di questo ormai celebre internet, smascherare la più grande bugia, e cioè che Dio è morto. Mettendosi così spudoratamente in antagonismo con Friedrich Nietzsche; inoltre usando sfondi con macchine volanti sul loro sito danno subito l’idea di essere dei furibondi. Il folle in esame è uno di loro che non si sa perchè ha un profilo twitter in italiano da leggere nei momenti di sconforto, lui è il Pastore Ale Rivas, ecco una perla:

4) I profili Facebook non sono pubblici, o perlomeno possono presentare dati pubblici e dati privati quindi abbiamo dovuto censurare il nome di questo peso massimo, i temi cari sono: iphone, scarpe Hogan, drogati, fascismo, tutto alla rinfusa e nel modo più fumoso e sbrigativo possibile.

Il materiale è corposo, merita uno zoom e la lettura, ecco gli screenshots che abbiamo trovato…

5) Indeciso tra Padre Gabriele Amorth e Beatrice Camassa mi sono deciso infine con Pam Pamela Scuppa, la trovate anche su Facebook: fruttariana, ama bere la propria urina e su YouTube e rilascia dichiarazioni come per esempio: <Facciamo Basta con il Terrorismo Psicologico!> come nel filmato qui sotto. Anche in questo caso, come al punto 2, la nostra folle si presenta scollacciata, mentre mangia, beve, vaneggia.

Questa era una piccola guida al delirio che spero vi porti momenti di felicità, da soli o in compagnia di parenti ed amici, utile anche se non riuscite a prendere sonno.

Buona ricerca, e non evitate di segnalarmi altri casi.




CAPEZZOLI

Il terzo capezzolo non è una cosa rarissima, si calcola che 5 persone su 100 abbiano una condizione simile, ma solitamente il capezzolo si trova nell’area del busto, sul piede si crede sia la prima volta in assoluto!

leggi che dice a tal proposito absurdityisnothing.net

post di Henry

mi hanno detto che non sono conforme, probabile che abbiano ragione.




notizia weird su un vero manicomio

giungeci una notizia weird da @ilvolgo

25/07/2010, 05:30
Notizie – Interni Esteri
ZIMBAWE Prendono l’autobus finiscono al manicomio
Dopo essersi fermato a bere in un bar clandestino, l’autista di un autobus dello Zimbabwe si è accorto che i 20 malati mentali che avrebbe dovuto trasportare da Harare al manicomio di Bulawayo erano scappati
Non volendo ammettere la sua negligenza, l’autista si è recato a una vicina fermata di autobus e ha offerto ai passeggeri in attesa una corsa gratuita.
Ha poi condotto il bus dentro il manicomio e ha consegnato gli ignari passeggeri, dichiarando al personale del manicomio che si trattava di pazienti molto irritabili e portati a raccontare storie fantasiose. L’inganno è stato scoperto solo tre giorni dopo

post di Gas

pensatore, sbevazzone, illuso, lussurioso.


notizie Weird vol.42 summer edition

piu’ fa caldo piu’ la gente diventa strana…

il solito Clod ci segnala una notizia che in effetti ha a che fare con il troppo calore:

martedì 06 luglio 2010
Scalzi sui tizzoni ardenti: nove feriti

Roma. Capire come le credenze negative influenzano la vita. Superare i propri limiti, imparando a gestire gli stati d’animo e a vincere le paure. A questo sarebbe dovuto servire il «Motivation Day», organizzato da Tecnocasa per i propri agenti immobiliari. Invece, la convention che si è svolta due giorni fa a Villa Icidia, nei pressi di Frascati, come risultato ha avuto quello di mandare in ospedale nove persone, che si sono ustionate i piedi camminando sui carboni ardenti. Della vicenda si stanno occupando i carabinieri della compagnia Frascati, coordinati dal capitano Giuseppe Iacoviello, che stanno cercando di ricostruire quanto è accaduto domenica pomeriggio nell’albergo sulla Tuscolana. Di certo si sa che la villa nobiliare del Cinquecento, trasformata recentemente in hotel e ristorante, ospitava una grossa convention promossa dalla Tecnocasa, alla quale erano stati invitati agenti immobiliari del gruppo provenienti dalla capitale e non solo. Lo scopo era quello di partecipare al corso di motivazione tenuto da un esperto del settore, Alessandro Di Priamo, specializzato nello sviluppo del personale e nel raggiungimento della «peak performance» attraverso il coaching. I suoi insegnamenti mirati a spronare e a sviluppare al massimo le capacità professionali dei partecipanti, prevedevano nel tardo pomeriggio l’esperienza, completamente facoltativa per gli agenti, di camminare sui carboni ardenti. «Una prova, quella del Firewalking per sperimentare dal vivo la capacità di ottenere risultati andando… oltre», si legge nel sito del coach Di Priamo. Invece qualcosa è andato storto. Forse i carboni posizionati sotto la sabbia erano eccessivamente caldi. Improvvisamente nove persone, uomini e donne, che ci camminavano sopra si sono messi a correre. Nell’imbarazzo generale qualcuno ha iniziato a urlare, davanti ai colleghi esterrefatti. Il risultato è stato che poco più tardi sette agenti sono stati portati all’ospedale di Frascati, dove sono stati assistiti dai medici. Altri due, invece, si sono fatti medicare al pronto soccorso dell’ospedale S. Eugenio, a Roma. La prognosi varia dai tre ai dieci giorni e per fortuna nessuno ha riportato grandi ustioni. Ma la paura è stata grande. Per ora i carabinieri si sono limitati a raccogliere le testimonianze dei malcapitati e delle persone presenti e non ci sarebbe alcuna responsabilità penale. I nove agenti immobiliari, infatti, hanno partecipato alla prova volontariamente, senza essere minimamente costretti. Le prognosi, poi, sono troppo basse per permettere agli investigatori dell’Arma di procedere d’ufficio, ipotizzando il reato di lesioni colpose. Discorso chiuso, quindi, a meno che i responsabili non sporgano formale denuncia chiedendo ai carabinieri di approfondire le indagini. NDR. complimenti per l’originalita’ della musica scelta da tale DiPriamo per il suo sito: www.alessandrodipriamo.it. E’ un tipo che infonde fiducia senza dubbio. Fonte.

Altra notizia dal prode Marok:
pochi giorni fa due diversamente figati sono finiti PER SBAGLIO in un posto chiamato Sidney… in CANADA.
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=109879 Ovviamente, sono italiani.

cinema weird: Richard Kelly ci riprova.
Il regista di Donnie Darko è Richard Kelly, costui si sta’ giocando un futuro da straricco girando dei film weirdissimi che nessuno capisce (forse neanche lui). Dopo l’ottimo Donnie Darko infatti il Kelly ha girato un film intitolato SOUTHLAND TALES film originariamente di durata assurdamente lunga e poco capibile nelle sue dinamiche; questa pellicola è stata presentata poi a Cannes schifando quasi tutti i presenti in sala, è stato definito il film piu’ brutto di sempre, incomprensibile e privo di senso.
Potete leggere un articolo su SOUTHLAND TALES su wikipedia presso questa pagina.
Ma la vera notizia è questa: per uscire il suo nuovo film, anche in italia, si chiama THE BOX e potete vedere qui un trailer:

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=v1ua4l86eoU&color1=0xd6d6d6&color2=0xf0f0f0&hl=en_US&feature=player_embedded&fs=1]

Penso che andro’ a vederlo.

post di Gas

pensatore, sbevazzone, illuso, lussurioso.


Notizie Weird vol.41

ecco alcuni avvenimenti veramente weird, il primo ci viene segnalato dall’ottimo marok:

USA: grazie agli occhiali dell’amore, una donna rimane incita dopo aver visto un film porno in 3d
Questa, almeno, è la versione che ha dato al marito. Lui le crede. Ecco il link. Per la cronaca, era un militare tornato da una “missione di pace” in Iraq.

Altra interessante notizia weird ci giunge dall’ instancabile Clod; finalmente i preti pedofili stanno scomparendo, una nuova moda inizia a diffondersi nell’ambiente:

Belgio, prete accusa prete: “Abusava delle donne in coma”

Tra gli anni Settanta e Ottanta un sacerdote belga avrebbe abusato sessualmente di decine di donne in coma, presso un ospedale di Tielt. L’accusa viene da un altro prete, Norbert Bethune, il quale annuncia altre rivelazioni su scandali sessuali commessi da ecclesiastici. Secondo quanto riportano i media, la direzione dell’ospedale era a conoscenza dei fatti ma non avrebbe impedito gli abusi. Secondo Bethune, ci sarebbero anche testimoni oculari dei fatti e persino una lettera, attribuita all’accusato, in cui questi confessa e si pente poco prima di morire, nel 2009. Il sacerdote dava sostegno psicologico ai parenti dei pazienti e anche l’estrema unzione.

. ecco il link.

Scriveteci per segnalarci le vostre notizie weird !

Seguimi su twitter:


By: Twitter Buttons

post di Gas

pensatore, sbevazzone, illuso, lussurioso.