:::: MENU ::::

notizie weird vol.40

certe notizie in estate sono ancora piu’ weird, ecco il sempre attento Clodche ci invia una selezione sugosissima…

1. Escalation di stupri in Congo
Stavolta le vittime delle violenze sono uomini. Secondo quanto denunciano Human Rights Watch, Oxfam, Onu e diverse associazioni congolesi, il fenomeno sembra aver ormai preso piede soprattutto nell’area orientale del paese, al confine col Rwanda. Una storia emblematica è quella di Kazungu Ziwa, un uomo stuprato nella propria capanna. Uomini armati si sono intrufolati nella sua abitazione e, dopo avergli puntato un coltello alla gola, gli hanno abbassato i pantaloni e poi lo hanno violentato. La zona, già in passato teatro delle più svariate atrocità, è da sempre presa di mira dagli uomini dell’esercito congolese, che solitamente rapiscono donne, uccidono uomini e costringono gli abitanti dei villaggi a consegnare loro i beni alimentari. Spesso poi i villaggi vengono anche bruciati dai militari dopo il loro passaggio. Le Nazioni Unite ritengono ormai il Congo Orientale il regno degli stupri. Una situazione preoccupante, che porterà anche il Segretario di Stato americano, Hillary Clinton, a visitare le vittime delle violenze, durante la sua visita della prossima settimana. fonte.
…dunque, NIENTE vacanze in Congo..

2. Messa incinta dalla piscina, ovvero, madri pazze in giro per il mondo…
L’inglese The Sun riferisce della causa promossa da una donna di Varsavia contro un hotel egiziano perché, a suo dire, la figlia sarebbe stata messa incinta da una delle amenità del posto – la piscina. Al ritorno in Polonia dopo una vacanza al sole, la Sig.ra Magdalena Kwiatkowska ha trovato la figlia di tredici anni innegabilmente gravida, un fatto che attribuisce alla presenza di possibili tracce di sperma nell’acqua della piscina in quanto, secondo l’operatore turistico: “E’ assolutamente certa che la figlia non si sia incontrata con maschi mentre erano lì”. La notizia è del Sun affidabile quanto Ananova, dunque… poco, molto poco… vabè, è quasi sicuramente una bufala…

3. ‘Vedova nera’ stupra 10 uomini
Arrestata Valeria K, la vedova nera. Attratte le vittime nella tela, le drogava e operava violenze e abusi sessuali. Sembra una storia tratta da un film sexy-horror anni 70, e invece è tutto vero. Dopo mesi di indagini è stata arrestata a Tambov – città a 480 km a sud-est di Mosca – Valeria K., una studentessa universitaria 32enne. Un tantinello fuori corso, è vero. Ma il motivo di una così lunga “carriera universitaria” è presto spiegato. La maggior preoccupazione dell’attraente studentessa non era studiare, bensì rimorchiare nei locali uomini tra i 25 e i 35 anni e portarli a casa sua. E fin qui tutto bene. Dopo averli messi a proprio agio, offriva loro una bevanda alcolica a cui aggiungeva una droga o un potente sonnifero. Una volta addormentati si accaniva su di loro liberando le sue più recondite fantasie sessuali, che scaturivano in abusi e violenze di vario tipo. La tecnica è la stessa della vedova nera, il ragno velenoso per eccellenza. Ed effettivamente, secondo le vittime, Valeria sarebbe una fanatica di film dell’orrore, e collezionista di ragni e altri tipi di insetti. Per questo i media russi l’hanno soprannominata “donna ragno”.
Valeria, descritta come una donna bruna e molto attraente, attirava il maschio nella sua tela e, dopo averlo addormentato, si scatenava. E pare che avesse parecchio successo, visto che la lista include almeno dieci uomini! Va bene, ma cosa faceva alle vittime? Quello che le andava. I casi peggiori sono quelli del 29enne Denis F. a cui ha tagliuzzato il pene e di Ayrtom Z., 32 anni, a cui ha strappato i testicoli con una pinza! Le vittime, al risveglio non devono essere state molto contente del trattamento, essendo poi costretti a periodi più o meno lunghi di degenza in ospedale. Uno è addirittura stato costretto ad annullare le imminenti nozze. Ma non tutti hanno voluto sporgere denuncia. Un uomo avrebbe infatti commentato così il suo appuntamento con la mutilatrice seriale: “Che donna eccitante… E’stato bellissimo!”. http://www.thesniper.us/?cat=6044

simpaticissima !

post di Gas

pensatore, sbevazzone, illuso, lussurioso.




LE BARBIE ECCITANO GLI ISLAMICI !

barbie da sega !

fonte: LIBERALI PER ISRAELE

Certe bambole sono troppo sexy e perciò devono essere messe al bando. L’ultima crociata contro le bambole del tipo Barbie, dalle gambe lunghe e i capelli al vento, arriva da Ahmet Unlu, influente leader musulmano di Istanbul (Turchia), che ne teme l’effetto conturbante per gli uomini. “Sono molto realistiche e in più sono seminude”, scrive sul suo sito internet che, come racconta il quotidiano Hurriyet, viene visitato ogni giorno da migliaia di fedeli in cerca di risposte su come conciliare religione e vita quotidiana. […]

continua a leggere l’articolo cliccando qui

post di Gas

pensatore, sbevazzone, illuso, lussurioso.




Australia: canguri drogati saltano in cerchio fra i papaveri

riportiamo una weirdissima notizia segnalataci dal solito Clod tra le tante ansa…

(ANSA) – SYDNEY, 25 GIU – Svelato il mistero dei cerchi che compaiono nelle coltivazioni controllate di papaveri da oppio in Tasmania, Australia. Sono i piccoli canguri locali (wallaby) che sotto l’effetto della droga saltano in cerchio prima di stramazzare al suolo. Lo ha spiegato il ministro della giustizia Lara Giddings, rispondendo a una domanda sulla sicurezza della produzione legale di oppio per il mercato farmaceutico, di cui la Tasmania e’ la principale fornitrice.

post di Gas

pensatore, sbevazzone, illuso, lussurioso.


A San Francisco un team di ricercatori chiamato Electronic Frontier Foundation ha recentemente scoperto un codice segreto che ogni stampante laser nasconde in ogni documento.

I servizi segreti degli Stati Uniti hanno ammesso che questi “dati particolari” celati nelle stampe, hanno a che fare con un accordo tra lo stato ed i produttori di stampanti teso ad identificare i falsari, tuttavia la vera natura di queste informazioni criptate in ogni stampa non è ancora del tutto chiara.

ha detto il tecnico Seth David Schoen del personale del EFF.

E’ possibile vedere i puntini sulle stampe dalle macchine fatte da Xerox, da Canon e da altri produttori (per una lista delle stampanti studiate finora: http://www.eff.org/Privacy/printers/list.php). I puntini sono gialli, di meno di un millimetro di diametro e tipicamente sono ripetuti sopra ogni pagina di un documento. Per vedere tale reticolo di puntini, è necessario avere un indicatore luminoso blu, una lente d’ingrandimento, o un microscopio. (una guida per andare alla caccia di questi puntini la potete trovare qui: http://www.eff.org/Privacy/printers/docucolor/)

Xerox ha ammesso di aver fornito al governo degli stati uniti il sistema per leggere questi codici segreti ma solo per prevenire la contraffazione attraverso i servizi segreti, tuttavia non esistono leggi negli usa per impedire al governo di abusare di queste informazioni.

Io non crederei molto a cio’ che viene scritto qui su manicomio.TV, ma se volete aiutare il progetto come ricercatori potete contattare:

Seth Schoen
Staff Technologist
Electronic Frontier Foundation
seth@eff.org

post di Gas

pensatore, sbevazzone, illuso, lussurioso.